Notaio Gianluca Cesare Platania - Bergamo

Successione testamentaria e legittimari

Successione testamentaria e legittimari

SUCCESSIONE TESTAMENTARIA E DIRITTI DEI LEGITTIMARI
LE RISPOSTE ALLE DOMANDE PIU’ RICORRENTI
1) Che differenza c’è tra il testamento olografo ed il testamento pubblico?
2) Un testamento pubblico ha maggior valore rispetto ad un testamento olografo?
3) Quando si può dare esecuzione ad un testamento?
4) Cosa devo fare per sapere se esiste o meno un testamento pubblico od olografo depositato presso un notaio?
5) Quali sono le differenze tra essere erede e legatario?
6) A quali soggetti la legge riserva una quota di eredità (le cd. quote di legittima) della quale non possono essere privati nè per testamento nè per effetto di precedenti donazioni in vita?
7) La legge riserva una quota di legittima ai fratelli e sorelle?
8) Quali sono le quote che la legge riserva in favore dei legittimari e di conseguenza la quota di cui si può disporre liberamente per testamento o con donazioni in vita?
9) Quali diritti ha il coniuge separato?
10) Il coniuge divorziato vanta dei diritti successori?
11) Il testamento (o la donazione) nel quale siano lesi i diritti di legittima dei legittimari è invalido?
12) Il legittimario può rinunciare prima dell’apertura della successione all’eventuale azione di riduzione e più in generale ai diritti che la legge gli riserva?

1) Che differenza c’è tra il testamento olografo ed il testamento pubblico? Il testamento olografo è esclusivamente scritto, datato e sottoscritto di pugno dal testatore (non avendo alcun  valore se scritto a macchina, con mezzi elettronici, o da terzi sotto dettatura); presenta il vantaggio  della comodità e dell’assoluta segretezza, ma gli svantaggi del pericolo di soppressioni, alterazioni o smarrimento ed è meno sicura l’autenticità (trattandosi di una scrittura privata), oltre a non essere redatto da un tecnico del diritto. Il testamento pubblico è redatto dal notaio alla presenza di due testimoni e può essere stipulato da chiunque; trattandosi di atto pubblico fa piena prova fino a querela di falso, ma il  suo contenuto non può essere divulgato fino alla morte ed alla pubblicazione del  testamento stesso; offre la massima sicurezza dell’esattezza giuridica delle disposizioni in esso contenute. Una copia viene conservata dal notaio, un’altra viene  conservata dall’Archivio Notarile e viene registrato presso il Registro Generale dei Testamenti a Roma: non può quindi nè essere smarrito nè essere distrutto.

2) Un testamento pubblico ha maggior valore rispetto ad un testamento olografo? No, tutti i testamenti, a prescindere dalla loro forma, hanno lo stesso valore: pertanto un successivo testamento olografo può assolutamente revocare un precedente testamento pubblico. Si ricorda che il testamento è un atto sempre revocabile, essendo nulli tutti i patti contrari.

3) Quando si può dare esecuzione ad un testamento? Con la pubblicazione del testamento, ed in particolare: nel caso del testamento pubblico il notaio, appena gli è nota la morte del testatore, provvede alla sua pubblicazione mediante la redazione di un verbale per il passaggio dello stesso dagli atti di ultima volontà agli atti tra vivi; nel caso del testamento olografo, chiunque ne è in possesso, appena gli è nota la morte del testatore, lo esibisce in originale ad un notaio (insieme all’estratto di morte) per la sua pubblicazione (nel caso in cui sia depositato presso un notaio sarà lo stesso, su richiesta degli interessati) a provvedere alla sua pubblicazione

4) Cosa devo fare per sapere se esiste o meno un testamento pubblico od olografo depositato presso un notaio? 1) recarti presso il Consiglio Notarile e l’Archivio Notarile Distrettuali facendone apposita richiesta accompagnata da un estratto dell’atto di morte; 2) consultare il Registro Generale dei Testamenti (per maggiori informazioni clicca su questo link Registro Generale dei Testamenti)

5) Quali sono le differenze tra essere erede e legatario? L’erede subentra nella totalità (anche per quota se più sono gli eredi) dei rapporti giuridici che facevano capo al defunto (sia attivi che passivi). Il legatario è beneficiato di un bene o di un diritto determinato e, al contrario dell’erede, non risponde dei debiti ereditari se non nei limiti del valore di quanto legato; inoltre il legato, al contrario dell’eredità, non deve essere espressamente accettato

6) A quali soggetti la legge riserva una quota di eredità (le cd. quote di legittima) della quale non possono essere privati nè per testamento nè per effetto di precedenti donazioni in vita? Al coniuge, ai figli (o ai loro discendenti per mancanza dei primi, ad esempio per premorienza) e agli ascendenti del defunto

7) La legge riserva una quota di legittima ai fratelli e sorelle? No. Il testatore se muore in assenza di coniuge, figli (o discendenti di questi) ed ascendenti, può disporre del suo intero patrimonio come meglio crede. I fratelli e le sorelle (come gli altri parenti di grado più remoto) erediteranno per legge solo in assenza di testamento o in presenza di testamento che non disponga dell’intero patrimonio

8) Quali sono le quote che la legge riserva in favore dei legittimari e di conseguenza la quota di cui si può disporre liberamente per testamento o con donazioni in vita? Clicca qui sulle tabelle delle quote di legittima e della quota disponibile

9) Quali diritti ha il coniuge separato? Se la separazione è consensuale o giudiziale senza addebito di colpa nei suoi confronti, conserva gli stessi diritti del coniuge non separato. Se invece la separazione giudiziale ha addebitato a suo carico la colpa gli spetta solo il diritto ad un assegno vitalizio se, al momento dell’apertura della successione, godeva degli alimenti a carcio del coniuge defunto

10) Il coniuge divorziato vanta dei diritti successori? No. L’unico diritto è riconosciuto dalla legge sul divorzio (l. n. 898/1970) ed in particolare a colui al quale in sede di divorzio è stato riconosciuto il diritto alla corresponsione periodica di somme di denaro, qualora versi in stato di bisogno, il Tribunale, dopo il decesso dell’obbligato, può attribuire un assegno periodico a carico dell’eredità, salvo che tali obblighi patrimoniali siano stati già soddisfatti in un’unica soluzione

11) Il testamento (o la donazione) nel quale siano lesi i diritti di legittima dei legittimari è invalido? No, ma esposto, per 10 anni dall’apertura della successione, alle azioni di riduzione e restituzione da parte del legittimario che non ha ricevuto nulla (pretermesso) o che ha ricevuto beni di valore inferiore a quanto riconosciutogli dalla legge (legittimario leso). Con la prima (azione di riduzione) il legittimario rende inefficaci nei suoi confronti le disposizioni testamentarie (e le donazioni fatte dal defunto in vita) lesive dei suoi diritti di legittima. Una volta esperita vittoriosamente l’azione di riduzione (ed accertata così l’entità della lesione) il legittimario agisce per la restituzione dei beni oggetto delle disposizioni lesive (anche presso il terzo acquirente dal donatario nel caso in cui non siano ancora passati venti anni dalla trascrizione della donazione)

12) Il legittimario può rinunciare prima dell’apertura della successione all’eventuale azione di riduzione e più in generale ai diritti che la legge gli riserva? No, qualunque rinunzia o accordo di tale genere è nullo

Se hai altre domande o quesiti da porre puoi scriverci cliccando qui

Pubblicato il

Tel. 035 235001
Fax 035 235868

DA LUNEDI A VENERDI
8.30 – 12.30
14.30 – 18.30

BERGAMO
Via dei Partigiani 5

successione legittima testamentaria ereditaria - notaio Platania - Bergamo

Accettazione e rinuncia di eredità

    ACCETTAZIONE E RINUNCIA DI EREDITA’ LE RISPOSTE ALLE DOMANDE PIU’ RICORRENTI  1) Quando e dove si apre la successione? 2) Quanto tempo ho per […]

Agevolazioni fiscali 2014 prima casa - coltivatori diretti - separazione e divorzio - credito di imposta - notaio Platania - Bergamo

Agevolazioni fiscali 2014: prima casa, coltivatori diretti, trasferimenti in sede di separazione e divorzio…cosa cambia dal 1° gennaio 2014?

Agevolazioni fiscali: cosa cambia dal 1° gennaio 2014 L’articolo 10 del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23, (come modificato dall’articolo 26, comma 1, del decreto-legge 12 […]

Agevolazioni prima casa: tutte le informazioni riguardanti le agevolazioni prima casa, quali aliquote applicate, beni, diritti e contratti che ne possono usufruire, requisiti richiesti, termini, decadenze e sanzioni

Agevolazioni prima casa

Agevolazioni prima casa: tutte le informazioni riguardanti le agevolazioni prima casa, ovvero: 1) le aliquote agevolate; 2) atti e diritti ai quali si applicano le […]

calcolo-rendita-2016-notaio-bergamo

Calcolo rendita 2014

Tabelle per determinare il valore della rendita perpetua, vitalizia ed  tempo determinato – 2014 ATTENZIONE: A seguito del cambio del tasso di interesse legale, passato […]

Usufrutto 2014-notaio Platania-Bergamo

Calcolo usufrutto 2015

Calcolo usufrutto: tabelle per determinare il valore del diritto di usufrutto (abitazione o uso) vitalizio ed a tempo determinato – a far data dal 1° gennaio 2015 A seguito […]

notaio cessione area Comune Bergamo

Cessione gratuita di aree al Comune a scomputo di oneri di urbanizzazione

L’Agenzia delle Entrate con la Risoluzione n. 68/E del 3 luglio 2014 ha finalmente sgomberato i dubbi sulla persistenza delle agevolazioni disposte dall’articolo 32 del DPR […]

L’articolo 7 della Legge n. 448 del 23 dicembre 1998 prevede l’attribuzione di un credito d’imposta prima casa per le persone che hanno ceduto a qualsiasi titolo l’abitazione, a suo tempo acquistata con atto soggetto ad imposta di registro o ad Iva ed usufruendo delle agevolazioni prima casa, ed entro un anno dalla cessione acquistano a qualsiasi titolo un’altra abitazione per la quale richiedono le agevolazioni prima casa

Credito d’imposta prima casa

L’articolo 7 della Legge n. 448 del 23 dicembre 1998 prevede l’attribuzione di un credito d’imposta prima casa per le persone che hanno ceduto a qualsiasi […]

Contratto preliminare di compravendita

Il contratto preliminare di compravendita

1) Cos’è il contratto preliminare di compravendita o compromesso?  2) Ho firmato presso l’agenzia immobiliare una proposta di acquisto. Che differenza c’è con il contratto preliminare […]

notaio bergamo patto di famiglia

Patto di famiglia

PATTO DI FAMIGLIA – UNO STRUMENTO AGEVOLATO E SICURO PER IL PASSAGGIO GENERAZIONALE DELL’IMPRESA LE RISPOSTE ALLE DOMANDE PIU’ RICORRENTI 1) Cos’é? 2) A cosa […]

bergamo polizze vita notaio

Polizze vita di nuova generazione e passaggio generazionale

Polizze vita di nuova generazione e passaggio generazionale: così è più facile, economico e sicuro Quando si parla di passaggio generazionale e successione gli elementi […]

PROVENIENZA DONATIVA: Problemi e rimedi

Provenienza donativa: casi, problemi e possibili rimedi

1) Perché la provenienza donativa crea problemi nella circolazione immobiliare? Cosa bisogna sapere? Quali rischi si corrono?  2) Le provenienze donative sono tutte ugualmente problematiche […]

Ristrutturazione edilizia agevolazioni fiscali-notaio Platania - Bergamo

Ristrutturazione edilizia agevolazioni fiscali

Ristrutturazioni edilizia: le agevolazioni fiscali (Agenzia delle Entrate – Guida 2014) Ristrutturazione edilizia agevolazioni fiscali. Quali novità dal 2014? La Legge di Stabilità 2014 in tema di ristrutturazione […]

Rivalutazione terreni e partecipazioni 2014-notaio Platania-Bergamo

Rivalutazione terreni e partecipazioni 2014

 Rivalutazione di terreni e partecipazioni Legge di Stabilità 2014  ATTENZIONE: la cd. Legge di Stabilità 2015 – L. n. 190 del 23 dicembre 2014, art. 1, […]

Start up innovative Bergamo notaio studio notarile Platania

Start up innovative

Normativa, Requisiti, Pubblicità e durata delle Start up innovative  Start up innovative a vocazione sociale – Incubatori certificati Quadro normativo di riferimento delle Start up […]

successione legittima testamentaria ereditaria - notaio Platania - Bergamo

Successione legittima

SUCCESSIONE LEGITTIMA LE RISPOSTE ALLE DOMANDE PIU’ RICORRENTI 1) Cos’è la successione legittima? 2) Quando si apre la successione legittima? 3) Qual’è la differenza tra la […]

Successione testamentaria e legittimari

Successione testamentaria e legittimari

SUCCESSIONE TESTAMENTARIA E DIRITTI DEI LEGITTIMARI LE RISPOSTE ALLE DOMANDE PIU’ RICORRENTI 1) Che differenza c’è tra il testamento olografo ed il testamento pubblico? 2) Un […]

testamento internazionale-notaio Platania-Bergamo

Testamento internazionale

La L. 29 novembre 1990, n. 387 (entrata in vigore il 16 novembre 1991), ratificando la Convenzione di Washington del 26 ottobre 1973, ha introdotto […]

Usufrutto 2014-notaio Platania-Bergamo

Calcolo usufrutto 2014

Calcolo Usufrutto: tabelle per determinare il valore del diritto di usufrutto (abitazione o uso) vitalizio ed a tempo determinato – a far data dal 1° gennaio 2014 ATTENZIONE: A seguito […]

Vidimazione libri sociali - notaio Platania - Bergamo

Vidimazione libri sociali

Vidimazione libri sociali Tabelle relative ai costi ed alle procedure di vidimazione La vidimazione libri sociali (e bollatura), è prevista attualmente per i soli libri sociali […]